Caffè si, caffè no? Caffè si, ve lo spieghiamo noi il perchè!

11 luglio, 2016 alle 08:49,




 

Quando parliamo di caffè ci troviamo di fronte a pareri discordanti, piuttosto che a frasi fatte come “massimo 3 caffè al giorno” o “bere troppi caffè fa male”. Di certo non siamo qui a dirvi che bere 20 tazzine al giorno faccia bene, soprattutto in quei soggetti che soffrono di ansia, ipertensione, agitazione o nervosismo, ma vogliamo mostrarvi alcuni dei suoi tanti benefici.

È ricco di antiossidanti i quali aiutano a prevenire l’invecchiamento e secondo uno studio del 2005 della University Study of Scranton sarebbero più facilmente assorbiti rispetto a quelli presenti in frutta e verdura.

Aiuta il fegato. Ebbene si, è stato provato da più studi che la nostra amata bevanda, se assunta 3/4 volte al giorno, diminuirebbe il rischio di cirrosi dell’80%.

Sfatati i miti del caffè che disturba il sonno e che fa male al cuore, gli studi dimostrano che, al contrario, migliora l’intelligenza facendo bene al cervello e diminuendo la probabilità di Alzheimer.

Innumerevoli gli studi che dimostrano: la riduzione dello stress, dei sintomi del morbo di Parkinson, del tumore della pelle, del rischio di diabete di tipo 2, aiuta il consumo di grassi e rende più felici, diminuendo la probabilità di depressione.

Caffè? 



Pubblicato in: Il caffè

Tags: caffètazzina di caffèbeneficiitalianiSellmat